Metodo

L’adulto non è disposto a porsi nuovamente nella posizione dell’allievo

Andragogia

“No, non ci vengo alla conferenza
perchè mi annoio… e poi non mi interessa…”

…..

Maieutica reciproca

“Non mi va che qualcuno mi insegni come fare…”
.

Apprendimento esperienziale

“Apprendo dall’esperienza, ed io di eperienza ne ho da vendere…”

…pensata e costruita per permetterci di salpare…

Andragogia

Chi lo fa fare ad un genitore, stanco, la sera,  di uscire di casa?

Quale adulto vuole ancora mettersi nella condizione di “allievo” che impara?

Perchè ogni adulto SA GIA’ moltissimo, lo ha imparato vivendo!

L’andragogia, la scienza dell'”imparare” declinata all'”adultese” (come la pedagogia è declinata all’infanzia) tiene conto del diverso interesse dell’adulto: la sua motivazione, le sue conoscenze, il bisogno di essere attivo e protagonista, di percepire che l’esperienza gli sarà utile nell’immediato.
.

Tutti i nostri formatori hanno partecipato al corso FFA1gen e sanno dunque tenere in conto le esigenze dei genitori.
.

Per ulteriori  informazioni vedi:

La Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA)

Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti (CFC)

Laboratorio per la formazione, l’orientamento e lo sviluppo della persona (Labor Transfer)

.

Maieutica reciproca

La metodologia è molto “democratica”  in quanto consente a tutti gli elementi del gruppo di portare le proprie idee e opinioni, contribuendo con ciò allo sviluppo di un’idea finale comune, andando oltre al malcontento e partecipando attivamente ad un cambiamento auspicato da più persone.

Questo metodo permette ad ognuno di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze tramite uno scambio di idee, opinioni, metodi o approcci.
.

Molti nostri formatori sono sensibili all’approccio maieutico reciproco secondo le teorie di Danilo Dolci: un metodo per affrontare tematiche di interesse comune in uno scambio tra pari.
.

Per ulteriori informazioni vedi:

Centro per lo sviluppo creativo Danilo Dolci

Centro psicopedagocigo per la pace e la gestione dei conflitti (CPPP)

.

.

Apprendimento esperienziale

L’ apprendimento esperienziale è un approccio innovativo nella formazione degli adulti. L’adulto ha un bagaglio di esperienze non indifferente: nel corso della sua vita ha sviluppato competenze e conoscenze che, a volte, non vengono riconosciute. Valorizzare queste esperienze e trasformarle in apprendimento è la sfida di questo metodo.

I nostri formatori, utilizzando l’apprendimento esperienziale e seguendone i “movimenti”, accompagnano i partecipanti nella riflessione sulla propria eperienza per trasformala in apprendimento.
.

Per ulteriori informazioni vedi:

Reggio, P., (2010) Il quarto sapere. Guida all’apprendimento eperienziale, Carocci, Roma

Moon, J.A.,  (2004) Esperienza, riflessione, apprendimento. Manuale per una formazione innovativa, Carocci, Roma